CONDOMINO NON FARE LO STRUZZO – occupazione spazi comuni

Un lettore ci chiede

disegno 2Può un condòmino installare a sue spese una piscina nel giardino condominiale senza chiedere il permesso? Se lo fa e la stessa viene utilizzata anche da altri condomini, ma non da tutti, è giusto ripartire su tutto il condominio la spesa dell’acqua consumata per la piscina? (lettera firmata)

 

PiscinaInnanzi tutto in casi come questo è bene che l’amministratore venga subito avvisato formalmente in modo che possa accertare di persona quanto sta accadendo. Ovviamente occorre sempre fare riferimento in primis al regolamento di condominio, che contiene le norme sull’utilizzo dei beni condominiali. La norma stabilisce che l’utilizzo degli spazi comuni è in relazione alla normale destinazione d’uso e, in ogni caso, senza pregiudicare in modo rilevante l’utilizzo che gli altri condomini possono fare del medesimo bene (ad esempio: il singolo condomino abitante al piano terreno non potrà recintare una parte di giardino impedendo così agli altri condomini di accedervi).

La legge consente ai singoli condomini di effettuare autonomamente sulle parti comuni due tipi di intervento:

  1. l’installazione di impianti non centralizzati per la ricezione radiotelevisiva,
  2. l’installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili.

Se questi interventi però comportano delle modificazioni delle parti comuni, l’interessato deve avvisare preventivamente l’amministratore specificando quali lavori devono essere effettuati e con quali modalità di realizzazione. In questo caso l’assemblea può stabilire (con deliberazione a maggioranza degli intervenuti che rappresentano almeno i due terzi del valore dell’edificio) che l’interessato segua delle modalità alternative di realizzazione dell’intervento, e che subordini l’esecuzione dei lavori a garanzie per gli eventuali danni cagionati alle parti condominiali.

 

Il caso di chi ci scrive non rientra nelle due suindicate ipotesi, pertanto è assolutamente contestabile sia la maggiore spesa di acqua su tutti i condomini che l’arbitraria installazione della piscina.

 

Tribunale  Utilizzo parti comuni – sentenze

 

Inviate le vostre domande a unac@confcommercio.net

seguiteci sulla pagina

FB UNAC NOVARA

questa rubrica la trovate anche sull’ECO DEL COMMERCIO nel Corriere di Novara del primo giovedì del mese