SPAZIO UNAC – LE TERMOVALVOLE NEL CONDOMINIO

E’ obbligatoria l’installazione di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore?Spazio UNAC

La contabilizzazione del calore con l’installazione dei sistemi di termoregolazione, quali ad esempio le valvole termostatiche con ripartitori, è obbligatoria. La Regione
Piemonte ha fissato, con Dgr. n. 41-231 del 4/8/2014, il termine ultimo per l’installazione al 31/12/2016. In caso di interventi sull’impianto termico, quali ad esempio la sostituzione della caldaia o l’allacciamento al teleriscaldamento, l’adozione dei suddetti sistemi deve avvenire contestualmente. Poiché la Regione Piemonte ha spostato più volte il termine ultimo per l’installazione delle cosiddette “termovalvole”, molti sono ancora i Condomìni che non vi hanno ancora provveduto.

Cosa succede se un Condominio non si adegua entro il 31/12/16? Sono previste delle sanzioni?

Le sanzioni sono state stabilite dal D.lgs n. 102/2014, comma 7 “Nei casi in cui all’articolo 9, comma 5, lettera c) il condominio e i clienti finali che acquistano energia per un edificio polifunzionale che non provvedono ad installare sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore individuali per misurare il consumo di calore in corrispondenza di ciascun radiatore posto all’interno dell’unità immobiliare sono soggetti, ciascuno, alla sanzione amministrativa pecuniaria da 500 a 2500 euro. La disposizione di cui al primo periodo non si applica quando da una relazione tecnica di un progettista o di un tecnico abilitato risulta che l’installazione dei predetti sistemi non è efficiente in termini di costi”.

Come si deve comportare l’amministratore dello Stabile? Quali sono le sue responsabilità?

Consigliamo all’Amministratore, in caso in cui in sede assembleare non ottenesse l’approvazione da parte dei condòmini per l’installazione delle termovalvole, di verbalizzarlo, specificando che tale omissione, in caso di sanzione, ricadrà sui condòmini.

CONCLUSIONI : a meno che un tecnico abilitato attesti, con una perizia asseverata, che esiste l’impossibilità tecnica ad installare i sistemi di termoregolazione, il termine rimane il 31/12/2016 ma attenzione, poiché tali operazioni vanno effettuate sugli impianti non funzionanti, è chiaro ed evidente che i lavori dovranno terminare prima dell’accensione invernale, che normalmente avviene nel mese di ottobre.


Inviate le vostre domande a unac@confcommercio.net

seguiteci sulla pagina

FB UNAC NOVARA

questa rubrica la trovate anche sull’ECO DEL COMMERCIO nel Corriere di Novara del terzo giovedì del mese

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA UNAC

Ai sensi dell’art. 16 dello Statuto di ASCOM NOVARA è convocata presso la sede di Via Paletta 1 a Novara l’Assemblea generale ordinaria dei Soci dell’Associazione di categoria UNAC, Unione Novarese Amministratori Condominiali. L’Assemblea  è convocata in prima convocazione per il giorno 21 febbraio alle ore 3.00 e in seconda convocazione per il giorno

 

Lunedì 22 febbraio 2016 alle ore 18,00

 

 con il seguente ordine del giorno

 

1.Elezione dei componenti del Consiglio Direttivo Provinciale

2.Programma attività biennio 2016-2017

3.Varie ed eventuali.

Per deleghe e candidature preghiamo di rivolgervi agli uffici ASCOM

al numero 0321614441 o alla mail altopiemonte@confcommercio.net

Elezione ass

CONDOMINO NON FARE LO STRUZZO – Le rate condominiali

disegno 2La nuova rubrica che risponde alle domande dei condòmini

a cura dell’Unione Novarese Amministratori Condominiali

 

 

“BASTA! Sono stufo di correre dietro all’amministratore!!! Adesso non pago finché non mi risolve il problema!

Quante volte abbiamoarrabbiato detto questa frase e magari dopo averla detta abbiamo smesso di pagare le rate condominiali…..Spesso le persone insoddisfatte dell’operato dell’amministratore smettono di pagare le rate e di andare alle assemblee.

Niente di più sbagliato

Perché, direte voi??  Beh, per quanto riguarda l’importanza di presenziare all’assemblea abbiamo già pubblicato un articolo che ritroverete in questo sito, ricordiamo infatti che è proprio nel verbale assemblea che si devono fare annotare le inerzie dell’amministratore e i dissensi nei confronti delle azioni prese dal condominio.

Per quanto riguarda il mancato pagamento delle rate, sappiate che non è un “dispetto” fatto all’amministratore, ma al Vostro Condominio. Le rate servono per pagare le utenze, le assicurazioni, i fornitori…. Le scadenze devono essere rispettate, perché un buon amministratore stabilisce le scadenze proprio in virtù delle previsioni di spesa.

Immaginate che TUTTI i condomini, anche con ragione di essere arrabbiati, decidano di saltare contemporaneamente una rata condominiale, magari di un condominio con riscaldamento centralizzato…

COSA SUCCEDEREBBE?

Se il condominio non ha soldi sul conto corrente, non potranno essere pagati i fornitori, le bollette di luce e gas, con il rischio, lpagheroaddove si protraesse il ritardo nei pagamenti, di chiusura delle utenze.

“ma sì, pago tutto insieme a fine anno” oppure “non ho soldi, pagherò quando posso”

Anche queste sono situazioni che potrebbero accadere. Attenzione, un buon amministratore, quando vi sottopone il prospetto delle rate da versare, lo fa sulla base delle scadenze del condominio, quindi quando vi impone delle scadenze è perché a sua volta si troverà delle forniture da pagare.

E’ MOLTO IMPORTANTE RISPETTARE LE SCADENZE, solo così si potrà avere una buona gestione.

E’ bene ricordare, che il codice civile, all’art. 1129, stabilisce che “Salvo che sia stato espressamente dispensato dall’assTribunaleemblea, l’amministratore è tenuto ad agire per la riscossione forzosa delle somme dovute dagli obbligati  entro sei mesi dalla chiusura dell’esercizio nel quale il credito esigibile è compreso, anche ai sensi dell’articolo 63, primo comma, delle disposizioni per l’attuazione del presente codice.” Questo significa che è OBBLIGATO ad agire contro chi, una volta approvati il consuntivo e i preventivi in assemblea, non rispetti le scadenze del piano rate e, notate bene, ENTRO sei mesi e non DOPO sei mesi.

Il condòmino deve essere parte attiva della sua proprietà, deve comunicare all’amministratore, con i giusti canali, i disservizi, i sinistri, o le irregolarità che vengono riscontrate.Una buona amministrazione condominiale dipende sì da un buon amministratore, ma è fondamentale che anche i condòmini collaborino rispettando quanto deciso da loro in assemblea.


Inviate le vostre domande a unac@confcommercio.net

 

seguiteci sulla pagina

FB UNAC NOVARA

 

 

questa rubrica la trovate anche sull’ECO DEL COMMERCIO nel Corriere di Novara del primo giovedì del mese