TRASMISSIONE DEI DATI DI RISTRUTTURAZIONE – PROROGA INVIO

NOVITA’ PER GLI AMMINISTRATORIcalendario

l’Agenzia delle Entrate,  ha pubblicato un comunicato ufficiale che attesta la proroga della data di scadenza per l’adempimento a capo degli amministratori di trasmettere i dati relativi alle spese di ristrutturazione dell’anno 2016.

Il termine del 28 febbraio, è stato posticipato di una settimana, pertanto saranno considerati validi gli invii dei dati effettuati entro il 7 marzo 2017.

Vi invitiamo a leggere il comunicato stampa ufficiale dell’Agenzia delle Entrate per maggiori dettagli in merito

 

Comunicato Agenzia delle Entrate

 

COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 29/12/2016, N.7 – Proroga al 30 giugno 2017 per valvole termostatiche

calendario

 

 

Proroga di fine anno per l’adeguamento degli impianti termici e l’installazione delle valvole termostatiche.

di seguito lo stralcio del comunicato stampa del Consiglio dei Ministri di fine dicembre 2016.

 

COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 29/12/2016, N.7

 

29 Dicembre 2016

 

Il Consiglio dei ministri si è riunito oggi, giovedì 29 dicembre 2016, alle ore 9.42 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Segretario la Sottosegretaria alla Presidenza Maria Elena Boschi.
*****OMISSIS*****

PROROGA DI TERMINI

Disposizioni urgenti in materia di proroga di termini previsti da disposizioni legislative (decreto legge)

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni, ha approvato un decreto legge recante disposizioni urgenti in materia di proroga di termini previsti da disposizioni legislative.

Di seguito alcune delle principali proroghe:

*****OMISSIS*****

sviluppo economico e comunicazione

per consentire alle stazioni appaltanti di determinare i piani di ricostruzione delle reti di distribuzione da includere nel bando di gara, sono ulteriormente prorogati di ventiquattro mesi i termini di pubblicazione dei bandi delle gare per l’affidamento del servizio di distribuzione di gas naturale negli ambiti in cui sono presenti comuni terremotati;

vengono differiti al 1° gennaio 2018 i termini per la riforma della struttura delle componenti tariffarie degli oneri di sistema elettrico applicate ai clienti diversi da quelli domestici;

vengono prorogati al 30 giugno 2017 i termini in materia di adeguamento delle modalità di misurazione e fatturazione dei consumi energetici;

 

*****OMISSIS*****

Il Consiglio dei ministri è terminato alle ore 11.07.

 

NUOVI ADEMPIMENTI DELL’AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO

casa soldiEntro il 28/02/2017 gli amministratori di condominio dovranno comunicare all’agenzia delle Entrate i dati relativi agli interventi di recupero del patrimonio edilizio di riqualificazione energetica eseguiti sulle parti comuni dei condomini nel corso del 2016. Lo scopo è permettere all’Agenzia delle Entrate di inserire tali spese nelle dichiarazioni precompilate 2017.

Il nuovo adempimento è regolato dal decreto del MEF del 1° dicembre 2016 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20.12.2016

La comunicazione che l’Amministratore invierà dovrà contenere alcuni dati essenziali:

  • la tipologia e l’importo complessivo di ogni intervento;
  • le quote di spesa attribuite ai singoli condòmini nell’ambito di ciascuna unità immobiliare;
  • i dati catastali per l’identificazione dell’unità immobiliare di ciascun condòmino;
  • il codice fiscale dei soggetti ai quali è stata attribuita la spesa.
  • le modalità di pagamento;conti-correnti-costi

Le modalità per la trasmissione telematica delle nuove comunicazioni saranno stabilite dall’Agenzia delle Entrate prossimamente.Nel frattempo l’Agenzia ha pubblicato sul proprio sito la bozza delle specifiche tecniche relative alla nuova comunicazione, consultabile al seguente link:

http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Strumenti/Specifiche+tecniche/Specifiche+in+bozza/ST+invio+comunicazioni+precompilata+-+bozze/

Convegno gratuito UNAC per amministratori condominiali “Sicurezza on Tour” a Verbania

18 Novembre 2016
DALLE 14.30 ALLE 18.30

Presso  HOTEL SANT’ANNA – Viale S. Anna 65, Verbania

CONVEGNO IN COLLABORAZIONE CON SICURPAL e UNAC (Unione Novarese Amministratori Condominiali)

PREVENZIONE DELLE CADUTE DALL’ALTO
Evoluzioni e approfondimenti
su normative e revisioni di sistemi anticaduta

Crediti Formativi Gratuiti:Locandina Verbania
Ingegneri: 3 CFP

Per informazioni scrivete a unac@confcommercio.net

Sei un Amministratore e vuoi partecipare?

Sei aggiornato sulle ultime novità legislative sui lavori in quota nei condomini?

Iscriviti al corso E’ GRATUITO ma affrettati, POSTI LIMITATI

COMPILA IL MODULO: Modulo di iscrizione

 

 

 

Scarica la locandina Verbania

ORDINANZA COMUNE DI NOVARA – ACCENSIONE ANTICIPATA RISCALDAMENTO

Accensione anticipata degli impianti termici:

Il Sindaco del Comune di Novara, in considerazione dell’abbassamento delle temperature minime stagionali per i prossimi giorni, ha autorizzato dal 7 ottobre al 14 Ottobre l’accensione anticipata rispetto il termine del 15 ottobre degli impianti termici, per una durata giornaliera non superiore alle sette ore per gli edifici pubblici e privati del territorio cittadino.

 

30

Ordinanza Riscaldamento n.919 ottobre 2016

CONDOMINO NON FARE LO STRUZZO, INFORMATI!! – COME SCEGLIERE UN BUON AMMINISTRATORE?

disegno 2 COME SCEGLIERE UN BUON AMMINISTRATORE?

 

 

 

Molto spesso, al momento di cambiare l’Amministratore, si cade nel solito luogo comune “tanto sono tutti uguali” oppure “in fondo per registrare due fatture..”.  

Diciamocelo, i cambiamenti sono delle rotture di scatole, ma ricordiamoci che

l’Amministratore è la persona che gestisce i nostri soldi!casa soldi

 

 

 

Ma come scegliere il proprio amministratore?  Ecco i punti essenziali da non sottovalutare quando si effettua la scelta fra più professionisti.

  • INFORMARVI – Informatevi sui possibili candidati, presso le associazioni, su internet o di persona, perché no, chiedendo a conoscenti che vivono in condominio da chi sono amministrati e saggiando, se possibile, il grado di soddisfazione dei condomini.
  • INCONTRARE I CANDIDATI – chiedere della loro formazione, guardando anche come sono organizzati nel proprio ufficio. Dal 2013 non può esercitare chi non ha frequentato e superato il corso di formazione che adesso è di 72 ore, a meno che prima dell’entrata in vigore della Legge 220/2012, non avesse già esercitato l’attività per almeno un anno. Dal 2014, chiunque faccia l’6Amministratore DEVE frequentare un corso di aggiornamento di 15 ore entro il 9 ottobre di ogni anno (DM 140/2014). Sono esonerati da quest’obbligo i condomini che amministrano il proprio condominio.  Un Amministratore deve conoscere elementi tecnici, norme giuridiche, aspetti fiscali, amministrativi e di sicurezza. Chiaramente è impossibile riassumere in una sola figura tutte queste competenze, ma un buon Amministratore deve conoscerne gli aspetti più importanti e, per farlo, deve avvalersi della consulenza di esperti e aggiornarsi costantemente. Pensateci bene se e quando deciderete di amministrarvi autonomamente. Le attuali procedure amministrative e contabili sono sempre più complesse, quindi l’Amministratore difficilmente potrà gestire uno o più condomini senza l’utilizzo di sistemi informatici.
  • RICHIEDERE PREVENTIVO DETTAGLIATO – Riguardo quest’ultimo punto è importante non solo l’onorario annuo richiesto per la gestione ordinaria, ma anche quello riguardante le spese accessorie che spesso non vengono indicate.
  • DIFFIDATE DI PREVENTIVI TROPPO BASSI, perché per fare bene l’amministratore bisogna sostenere costi: per la formazione, l’informatizzazione e per l’attività in generale (costi di spostamento, sopralluoghi, contatti con i fornitori, telefonate etc). Questi costi in parte ricadono sugli onorari, proprio perché il professionista, per dare un buon servizio, deve investire a sua volta. Tenete presente che, normalmente, un aspirante Amministratore chiederà di effettuare un sopralluogo dell’immobile, in modo da poter fare un preventivo in linea con la situazione del condominio.

 

RICORDATEVI CHE:

NON Esiste un ALBO, un ELENCO REGIONALE/NAZIONALE o un Ordine PROFESSIONALE di Amministratori di Condominio

L’Amministratore NON è obbligato ad essere iscritto ad una associazione di categoria ma è anche vero che le Associazioni di categoria sono molto importanti per informare e formare costantemente i propri associati, i quali, soprattutto, non vengono iscritti se non possiedono i requisiti per esercitare la professione.

 

Avete delle domande? scriveteci : unac@confcommercio.net

seguiteci sulla pagina

FBUNAC NOVARA

questa rubrica la trovate anche sull’ECO DEL COMMERCIO nel Corriere di Novara del primo giovedì del mese

 

Seminario del 18 luglio 2016

Si è svolto con successo il seminario di ieri 18 luglio, la prima lezione del Corso di aggiornamento per Amministratori condominiali organizzato da ASSOFORM – UNAC sul tema:

Regolamento regionale recante: “Norme in materia di sicurezza per l’esecuzione dei lavori in copertura (Articolo 15, legge regionale 14 luglio 2009 n. 20). Abrogazione del regolamento regionale 16 maggio 2016 n. 5/R”.

2016-07-19_10.21.20Sono state affrontate le problematiche della sicurezza sul lavoro in quota, dal DL 81/2008 al nuovo Decreto del Presidente della Giunta regionale 23 maggio 2016, n. 6/R, in vigore dal 25 luglio 2016.

Sono state viste nello specifico le responsabilità e gli oneri dell’Amministratore condominale, ipotizzando casi diversi in cui potrebbe trovarsi ad agire l’Amministratore.

Le documentazioni obbligatorie, sia a cura del Condominio che delle ditte operatrici/installatrici.

Tante sono state le domande dei partecipanti, alle quali ha dovuto rispondere il relatore p.i. Paolo Casali. Il dibattito è stato interessante e ricco di spunti.

 

Se non avete potuto partecipare a questo seminario, in autunno UNAC e CONFCOMMERCIO in collaborazione con Sicurform, stanno organizzando alcune tappe del “Sicurezza on Tour”.

Seguiteci sul sito per i prossimi aggiornamenti!

 

Sei un amministratore e vuoi essere contattato per le prossime iniziative? Scrivici su unac@confcommercio.net

CONDOMINO NON FARE LO STRUZZO, INFORMATI!! MA QUANTO DURA L’INCARICO DELL’AMMINISTRATORE?

disegno 2

 

L’amministratore non ha messo all’ordine del giorno la sua nomina perché nell’assemblea precedente avevamo accettato il rinnovo automatico. Come possiamo fare per cambiarlo? (lettera firmata)

 

 

Dopo l’entrata in vigore della riforma (data 18 giugno 2013) l’art. 1129 comma 11 c.c. prevede che “l’incarico di amministratore ha durata di un anno e si intende rinnovato per eguale durata” . Molti amministratori a fronte di questo articolo non inseriscono il proprio rinnovo nell’ordine del giorno. Ricordate inoltre:

All’atto della nomina e così anche ad ogni rinnovo l’amministratore DEVE:

  • presentare preventivo dettagliato del proprio compenso
  • dichiarare di possedere i requisiti per svolgere l’incarico di amministratore, di cui all’articolo 71-bis disp. att. c.c.,(esempio aver frequentato il corso di aggiornamento obbligatorio)

E’ sempre l’assemblea ad assumere i poteri di nomina/rinnovo/revoca con le medesime modalità: doppia maggioranza (teste e millesimi), cioè maggioranza degli intervenuti e almeno 500 millesimi

Che fare quindi?

Se l’assemblea non è ancora stata fatta, fate richiesta di inserire all’ordine del giorno il rinnovo dell’incarico o eventuale nuova nomina

Se l’assemblea è stata fatta, chiedere all’amministratore di indire una assemblea con il suo rinnovo all’ordine del giorno o eventuale nuova nomina.

 

 

 

Inviate le vostre domande a unac@confcommercio.net

seguiteci sulla pagina

FBUNAC NOVARA

questa rubrica la trovate anche sull’ECO DEL COMMERCIO nel Corriere di Novara del primo giovedì del mese

 

20140920_155423

LA RUBRICA DELLO STRUZZO VA IN VACANZA!!!

CI RITROVIAMO A SETTEMBRE

 

lavoro in q

IL 18 LUGLIO SEMINARIO GRATUITO

PER AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO

 

 

 

 

“Regolamento Regionale Norme in Materia di Sicurezza per l’Esecuzione dei Lavori in Copertura”

 

Un seminario gratuito per Amministratori di Condominio si terrà lunedì 18 luglio dalle 17 alle 20 presso l’Ascom di Novara, via Paletta 1.

Oggetto dell’incontro formativo il “Regolamento regionale in materia di sicurezza per l’esecuzione dei lavori in copertura”, introdotto in Piemonte dal D.P.G.R. 16 maggio 2016, n. 5/R.

Per gli associati UNAC:

Il seminario di 3 ore costituisce, di fatto, la prima lezione del corso di aggiornamento obbligatorio annuale di 15 ore di cui al DM 140/2014, che si svolgerà nei mesi di luglio e settembre.

I partecipanti non iscritti potranno decidere di iscriversi e proseguire il corso oppure limitarsi alla frequenza gratuita del solo seminario. 

 

 

POSTI LIMITATI – AFFRETTATI A PRENOTARE 

 

Le iscrizioni potranno essere effettuate presso ASCOM Novara, ASCOM Borgomanero o inviando il seguente modulo

tempFileForShare_2016-03-30-12-04-59Seminario 18-7-2016 modulo di partecipazione

Per informazioni:  unac@confcommercio.net

ASCOM NOVARA tel. 0321-614411 

ASCOM BORGOMANERO 0322-845098